POD e PDR: truffe e insidie del mercato libero

attenzione alle truffe
Condividi questo:

Perchè ci vengono chiesti i codici POD e PDR e a cosa servono.

“Buongiorno, siamo il distributore e le chiediamo di fornirci il POD”.

“Buon pomeriggio qui è il suo fornitore e le chiediamo di dirci il POD per un controllo su consumi anomali”.

“Buonasera, siamo il fornitore nazionale e, per correggere delle bollette emesse per sbaglio, abbiamo bisogno del POD e del PDR”.

“Buongiorno ancora, siamo l’autorità energia elettrica e dovrebbe fornirci il suo codice POD e PDR”“.

“Buon pomeriggio di nuovo, siamo il mercato libero e avremmo bisogno dei suoi dati POD e PDR o saremo costretti a chiudere gas e luce”“.

“Buonasera, la disturbiamo per un sondaggio su gas e luce, potrebbe fornirci il suo codice POD? “.

Probabilmente avrete ricevuto una visita o una chiamata di questo tenore negli ultimi anni: perfetto, andiamo a vedere cosa volevano queste gentilissime persone.

Iniziamo col dire che una conversazione che comincia in questi modi o in modi simili è certamente un tentativo di truffa. Intanto alcuni di questi soggetti non esistono: non esiste un fornitore nazionale, né il mercato libero incarnato in un singolo soggetto. Certamente vi possiamo garantire che la vostra azienda di gas e luce (fornitore) mai, in nessun caso, vi chiamerà chiedendovi di fornire il POD o il PDR.

Per comprendere meglio le differenze tra fornitore e distributore vi invitiamo a cliccare qui.

Quindi chi vi contatta non è il vostro caro, troppo caro fornitore di gas e luce perché si tratta di dati che ha già acquisito in passato, e che non sono soggetti a cambiamenti.

Se vi viene chiesto POD o PDR quindi alzate le antenne, e chiamate il vostro fornitore dal vostro numero di telefono utilizzando il numero indicato in bolletta.

Non vi fidate di chi vi assicura di mettervi in contatto con la vostra azienda di gas e luce tramite loro canali interni.

Possiamo anche rassicuravi su un punto, cioè che avendo solo quei codici nessun gestore può effettuare un nuovo contratto senza il vostro consenso scritto o vocale, ma che è sempre meglio essere prudenti, e non dare a venditori scorretti e senza scrupoli appigli per crearvi problemi.

In soldoni

  • POD e PDR sono i numeri identificativi delle utenze luce e gas
  • POD e PDR non vanno forniti con leggerezza, a meno che non si voglia stipulare un contratto
  • Nessun ente può arrecarvi danni (chiusure,spese altissime, limitazioni ecc) se vi rifiutate di fornire POD e PDR
  • Non è legale solo con POD e PDR far partire un contratto ma servono consensi scritti o vocali
  • Nonostante sia vero che. senza un consenso esplicito, non è legale far partire un contratto, è comunque bene evitare di fornire i codici perché i truffatori non si fanno fermare dalla legge

In un prossimo articolo vi spiegheremo tutto quello che c’è da sapere sul pod: dove si trova, con quale cifra inizia quello del vostro comune e perché tutti lo vogliono. Per adesso sappiate solo che è un dato che non dovete svelare con leggerezza, che il rifiutarsi di mostrarlo a qualcuno non può arrecarvi nessun danno o problema e che buona parte di quello che vi viene comunicato da chi cerca di vendervi un contratto è falso.

In bocca al lupo!

Condividi questo: