Come fare il compost senza compostiera

  • . 

Il compost è materiale di scarto organico che tramite un processo di bio-ossidazione viene trasformato in fertilizzante. Praticamente è la maniera più pratica ed intelligente di riciclare gli scarti dell’organico.
Si può realizzare in maniera semplice e veloce senza dover comprare una compostiera. É infatti possibile realizzare un contenitore fai da te, utilizzando dei bancali come nelle figura qui sotto.

Compostiera artigianale

Oppure, se preferite farlo in maniera più artigianale e rapida, potete usare un vaso rettangolare, rivestendo l’interno con del cartone: in questo modo è possibile compostare anche in spazi ristretti.
Per poter realizzare il compost senza utilizzare nessun recipiente, potete semplicemente scavare una buca nel terreno; è un processo più lento ma ha i suoi vantaggi.

Buca per compost

Come realizzare la buca?

  1. Scavate una buca profonda tra i 25 e i 35 cm; l’estensione della buca invece sarà proporzionata ai vostri bisogni.
  2. Il materiale che andrete a gettare nella fossa dovrà essere sminuzzato e ridotto in piccoli pezzi, questo favorirà l’assorbimento da parte del terreno.
  3. Stratificate gli scarti organici fino ad una profondità di circa 10 cm.
  4. Mescolate bene materiali azotati (sfalci, avanzi di cucina, pollina) a materiali carboniosi (ramaglie, foglie secche, trucioli).
  5. Quando avrete finito coprite con uno strato sottile di terra, fino a rendere il terreno piano e mantenetelo umido.
  6. Quando il processo sarà giunto a compimento (tra i 10 e i 12 mesi) potrete seminare direttamente sulla zona in cui è stato effettuato il compostaggio.

Consigli utili

  • Non utilizzare scarti di origine animale: attirano roditori e piccoli animali.
  • Se il tuo giardino è al confine coi tuoi vicini, spiega loro cosa stai realizzando: il compost può produrre odori forti (ma se fatto bene non fa cattivo odore) ed essere causa di tensioni e liti.
  • Informati presso l’ente (comune o azienda) che gestisce i rifiuti nella tua città: spesso sono previsti sconti in bolletta (Tari) per chi smaltisce i rifiuti organici compostandoli.
  • Non gettare sacchetti biodegradabili nel compost; è possibile invece smaltire materiali che presentano la dicitura: “compostabile“.

Condividi questo: